VENDEMMIA

La Cernita Delle Uve Più Idonee

La vendemmia è il momento determinante del  nostro lavoro. La vite, curata e seguita con costanza e attenzione, ci ricompensa con i suoi meravigliosi frutti, oramai giunti alla giusta maturazione.

Iniziamo la vendemmia con la cernita delle uve più idonee a diventare Recioto e Amarone: i grappoli più spargoli  vengono raccolti e messi in piccole cassette che dai vigneti vengono deposti nel  fruttaio dove  potranno riposare e “appassire” per più di tre mesi prima di essere pigiati.

 

 

La Raccolta, Rigorosamente A Mano

Si procede dunque con la raccolta, rigorosamente a mano: una parte di quest’  uva viene fatta appassire in casse per circa un mese e diventerà il Superiore Valpolicella, l’altra va a produrre i nostri vini giovani Valpolicella “Terre di Lanoli” e Soave “Vigne di Sande”.

Per la preparazione di  alcuni vini  come il Soave Riserva Superiore Docg o il nostro “Tanbè”, abbiamo bisogno di grappoli  particolarmente maturi, con una gradazione e delle caratteristiche diverse dall’uva raccolta in precedenza. E’ il momento della vendemmia tardiva, che comincia dopo 30-40 giorni dalla raccolta principale, giusto il tempo per permettere all’uva di raggiungere in modo naturale le caratteristiche necessarie alla creazione di questi vini.